PROTEZIONI SOLARI

La protezione solare è l’ultimo step della routine di bellezza coreana ed uno dei fondamentali. I filtri solari coreani sono una vera e propria ossessione del popolo asiatico che è da sempre culturalmente affascinato dalla ricerca della migliore crema solare per avere una carnagione sana e senza imperfezioni. Se ti stai chiedendo perché è importante ribadire che l’uso della protezione solare è essenziale per salute della pelle perché la difende dalle radiazioni e di riduce lo stress ossidativo conseguente all’esposizione al sole.


Ci teniamo precisare che ad essere pericolosa non è solo l’esposizione diretta sole ma anche quella indiretta. E come se non bastasse, gli schermi di computer e telefoni, che emettono radiazioni simili a quelle solari, rappresentano una minaccia anche al coperto. Naviga le proposte dei migliori brand i cosmetica coreana della selezione tutta italiana di Miloon come le creme solari di Missha o i filtri solari di Benton. Formulazioni intelligenti ad alta tecnologia con formulazioni bio leggere che non ungono, ma proteggono la tua pelle dall’insidiosa minaccia gialla.

Quali e Quanti sono sono le protezioni solari coreane?

Quando si tratta di proteggere la pelle dalla minaccia del sole non esistono solo le creme solari coreane ma anche prodotti che fondono le ultime tecnologie cosmetiche con ingredienti bio e naturali, che danno vita a prodotti innovativi come filtri solari coreani minerali o chimici o a protezioni solari coreane in stick. Spesso si tratta di prodotti dalle formazioni multitasking che danno anche benefici aggiuntivi come extra nutrimento come un’essenza ed antiage.

È il caso della linea di solari coreani Missha all Around che contengono anche benefici extra idratanti come quelli di un’ essenza.

Oppure della protezione solare alla niacinamide e tea tree di Some by Mi, la pratica protezione solare in stick di Benton, da portare sempre con te per non dimenticare mai dia applicare il filtro solare.

Inoltre l’amore della cultura asiatica per le protezioni solari è così grande da aver inventato prodotti che fondono insieme il mondo del make up con quello della skincare.

É il caso delle BB cream, creme che uniscono in un unico prodotto il potere idratante della crema , la protezione di una crema solare e le caratteristiche di un fondotinta. Le BB Cream rendono il colore dell’incarnato omogeneo, attenuando macchie scure o l’eccesso di pigmentazione sul viso. Preparano la pelle alla perfezione per il trucc e lo fanno fornendo “copertura effetto naturale” con una texture leggera che mimetizza le imperfezioni perché si  adattandosi al tono della pelle illuminando il viso. E poi durano a lungo e non macchia. Ma non è tutto: le BB cream offrono una prtptezione solare di Base, di solito 50 SPF. Sebbene questa protezione non sia in grado di proteggerti quando sei direttamente esposta alla luce del sole, è importante sapere che puoi contare sul suo SPF non indifferente quando sei in casa o negli spostamenti tra dentro e fuori.

Come funziona una crema solare coreana e perché è importante è uno step fondamentale per due motivi?

Che sia un filtro solare  fisico o chimico, il suo funzionamento è semplice. Quando è applicato sulla pelle svolge due funzioni: crea uno strato che protegge la pelle dai raggi solari e allo stesso tempo li riflette. Ma andiamo con ordine.

Il filtro solare coreano sigilla i principi nutrienti ed idratanti dei passaggi precedenti nella profondità della pelle. Nella filosofia della Kbeauty, la protezione solare è l’antiage più importante ed efficace che ci sia. Infatti con la schermatura del solare, i preziosi elementi non evaporano e rimangono nella pelle più a lungo, mantenendo la pelle idratata e giovane. In questo modo i solari coreani  contrastando il fotoinvecchiamento (o photoaging) che consiste nell’invecchiamento cutaneo causato dai raggi solari.

In secondo luogo, il filtro solare coreano protegge la pelle dai danni dai raggi solari perché crea uno scudo sulla pelle che respinge i raggi ultravioletti e ne attenua gli effetti. I danni spaziano dal foto invecchiamento agli eritemi solari fino a conseguenze più gravi come i melanomi.

È vero che le protezioni solari coreani non fanno abbronzare?

Sfatiamo un mito, non è vero che i solari coreani non fanno abbronzare. Anzi, con la loro protezione super intelligente data da formulazioni super tecnologiche, ti permette di farlo in maniera sana ed ottimale.

La maggior parte delle persone tende a sottovalutare il problema dei danni inflitti dai raggi solari soprattutto in Italia, dove l’abbronzatura è sempre stata considerata qualcosa di altamente desiderabile, specie dalle generazioni che ci hanno proceduto.

Ma quello che i nostri genitori non potevano immaginare è quanto sarebbe aumentata l’intensità dei raggi solari. Il pericolo no può essere più evitato e i danni alla pelle vanno evitati a tutti i costi.

Quando scegli un solare coreano co sono due importanti fattori da considerare. Ci  sono degli indici che esprimono il fattore di protezione di una crema che devi conoscere, questi sono l’SPF e il PA ++++.

Per comprendere cosa significa questo valore di protezione ti rimandiamo al nostro articolo in cui spieghiamo cosa è Cos’ è calcolato l’SPF. Di cui qui  pubblichiamo un. estratto.

“Il significato della numerazione SPF è identificato come un tempo di esposizione calcolata come una dose di raggi solari che esprime la durata x potenza radiante x area, multipla del tempo che produce un eritema.”

Invece, come puoi leggere nell’articolo  PA e PPD tutto ciò che le protezioni solari coreane dicono” in cui ti spieghiamo come leggere l’indice PA e PPD

“In Asia e in Europa PA e PPD sono un parametro di protezione simile a quello degli SPF, con la differenza principale che nel caso di PPD e PA si parla di incrementare  la capacita di stare al sole, proteggendoci dall’esposizione dei raggi UVA e non UVB. “

Se vuoi saperne di più e sapere tutto sui filtri solari coreani, leggi la nostra guida ai filtri solari coreani per essere sempre al top e sana.