K BEAUTY 101: Maschere in Tessuto Coreane: Tutto Ciò Che c’è da Sapere.

 

 

Le maschere in tessuto coreane sono efficaci, pratiche, divertenti. Non c’è nessuno che non le ami. Le “sheet-maskssono state il maggiore veicolo di trasmissione della cosmetica coreana nel mondo, al pari di veleno d’ape e bava di lumaca. Proprio per la loro capacità di combinare principi nutritivi naturali, conosciuti dalla tradizionale medicina asiatica, con le ultime tecnologie in grado di potenziarne l’efficacia in maniera mirabolante, sono un fenomeno dell’universo beauty che ha contagiato quello lifestyle e non può essere assolutamente ignorato. Ma quanto ne sappiamo di questo fantastico rituale che è in grado di donarci pelle perfetta e pace interiore? Il secondo appuntamento di K-Beauty 101 è proprio dedicato a loro: per capire meglio cosa sono e come possiamo sfruttarne al meglio l’efficacia. 

Le Maschere in Tessuto Coreane: Cosa Sono?

Le maschere in tessuto coreane sono il veicolo del successo della K-Beauty nel mondo perché sono davvero efficaci e pratiche. Una maschera in tessuto consiste in un panno imbevuto di ingredienti che fanno bene alla pelle. Sono soluzioni espresse e potenziate di skincare. Le maschere in tessuto concentrano diversi step della Korean Beauty Routine, di solito quelli dell’applicazione di sieri, ampolle ed essenze. Il design e le caratteristiche con cui le maschere in tessuto sono disegnate ne potenziano l’efficacia, perché fanno in modo che la pelle la assorba meglio. Ma c’è di più: fedele ai precetti della filosofia asiatica, le maschere in tessuto rappresentano un rituale di purificazione in cui benessere fisico e mentale di uniscono, un momento in cui relax e meditazione si fondono per un bene superiore.

Le Maschere in Tessuto Coreane: A Cosa Servono?

Come abbiamo scritto nella guida di miloon alla K-Beauty dedicata alla maschere in tessuto, gli obiettivi che possono essere raggiunti con le sheet-mask sono molteplici. Tuttavia questi possono essere raggruppati in tre macro gruppi a seconda del loro fine ultimo: Purificare la Pelle, Contrastare i Segni del Tempo, Amplificare la Radiosità della Pelle.

Purificare la Pelle: Attraverso una pulizia in profondità, agire su tutti quei fastidiosi ed antiestetici difetti della pelle come sfoghi ed infiammazioni, punti neri, oleosità e sebo in eccesso.

Contrastare i Segni del Tempo: combattere problematiche della pelle specificatamente legate all’età con maschere ad azione nutritiva, rassodante e di prevenzione e riduzione di rughe e linee sottili.

Amplificare la Radiosità della Pelle: per una pelle luminosa, sana, radiosa, dalla tonalità uniforme, che incarna l’ideale a cui tende ogni regime di bellezza che si rispetti.

Come Funzionano le Maschere Coreane in Tessuto?

Forse non tutti sanno che le maschere in tessuto utilizzano la tecnologia transdermica, una tecnologia inizialmente sviluppata per il trattamento di ustioni e ferite. Infatti, permettendo agli ingredienti di sciogliersi al meglio nella pelle, evitando fastidiosi sfregamenti o contatti indesiderati. Inoltre, il tessuto che compone la maschera, impedisce alle sostanze benefiche di evaporare rapidamente dalla pelle. In questo modo, favorendo l’assorbimento dei principi nutritivi da parte della pelle, le maschere in tessuto hanno un’efficacia ancora maggiore.

I tessuti delle maschere di bellezza.

Dai più basici a quelli più high tech per le proprietà di aderire al voto, lasciar penetrare i principi attivi nella pelle, e mobilità, il tessuto delle maschere può essere composto da diversi materiali:  Fibra non  Tessuta, Cotone, Idrogel e Bio Cellulosa.

Fibra non tessuta. Di sicuro l’entry-level per ciò che riguarda l’aspetto tecnologico delle maschere di bellezza coreane per mobilità e capacità di veicolare in siero nella pelle.

Cotone. Forse uno dei materiali più diffusi. il cotone è un materiale naturale che ha una buona capacità di aderire al volto e di lasciar penetrare i principi nutrirti nella pelle.

Idrogel. L’Idrogel ha un’ottimo sistema di assorbimento. Come dice il nome stesso, l’idrogel ha una consistenza tipo gel ed è composto da due parti separate, una superiore ed una inferiore, per un’adesione di alto livello.

Bio-cellulosa. Si tratta della punta di diamante delle maschere in tessuto. Di origine completamente naturale perché ottenuta dall’azione di “batteri buoni”, le maschere in bio cellulosa hanno le migliori proprietà di assorbimento delle maschere in commercio, garantendo un grado di mobilità elevato, che le rende estremamente confortevoli.

Maschere in Tessuto: Le 5 Regole d’Oro per una Pelle da 10 e Lode.

Segui queste semplici regole d’oro per essere sempre sicura di trarre il massimo vantaggio da questo momento completamente dedicato a te.

1) Comincia con il Double Cleansing.

Pensa alla tua pelle come ad una tela su cui andare a realizzare una bellissima opera d’arte: è di fondamentale importanza che questa sia pulita al massimo per poter beneficiare dei preziosi principi contenuti nelle formulazioni delle maschere. Prima di costruire l’impalcatura che prevede la filosofia di bellezza coreana, assicurati di partire dalle fondamenta. Abbiamo parlato in maniera molto estensiva del Double cleansing, il rituale di pulizia che prevede una pulizia in due atti, ricorrendo a due diversi detergenti, il primo a base oleosa ed il secondo a base acquosa. Il detergente a base oleosa, rimuove i resti del trucco ed altre impurità; di seguito, un cleanser a base acquosa rimuove gli elementi idrofiliaci. Per una pulizia profonda.

Il pensiero della Korean Beauty ci ricorda che non c’è limite alla deterzione. Per questo, c’è chi ha portato il double cleansing ad un nuovo massimo, con il Triple Cleansing, di cui puoi leggere tutto qui.

2) Prosegui con il Toner per il tuo Tipo di Pelle.

Durante il ripristino dell’equilibrio del pH della pelle, il toner aiuta a rimuovere gli agenti inquinanti e i residui dei detergenti. Il toner lenisce la pelle e la prepara ad assorbire il prodotto previsto dagli step successivi. Per tutti i toner in vendita su miloon, puoi consultare questa pagina

3) Applica la Maschera: Ricorda di Picchiettare l’Essenza nella Pelle.

Se si rimuove l’essenza in eccesso sul viso con un fazzoletto o un batuffolo di cotone, è come se ti stessi lavando il viso, perdendo il potere nutriente dei principi attivi. In realtà, dovresti approfittare anche dell’ultima goccia di essenza. Picchettare il residuo per forzare l’assorbimento a parte della pelle è un must. Se capita che ce ne sia ancora, nonostante tutto,  non lavatela via ma applicatela sul collo e sul décolleté.

4) Mai più di 20 minuti.

Nel caso della durata dell’applicazione delle maschere in tessuto non vale la regole “Più è meglio”. A seconda della tecnologia che impiega nella costruzione e nei principi attivi, ciascuna maschera ha un tempo di applicazione consigliato, che di solito non supera mai i 20 minuti. Tenere una maschera per più tempo, come ad esempio nel sonno, non solo potrebbe essere inutile ma potrebbe rivelarsi addirittura controproducente. Infatti, si potrebbe innescare un fenomeno conosciuto come “osmosi inversa”

L’osmosi inversa viene realizzata con una membrana che trattiene il soluto da una parte, impedendone il passaggio e permettendo di ricavare il solvente puro dall’altra. Questo si traduce in una perdita di principi nutrienti, che in questo caso ritornerebbero direttamente nella maschera dalla pelle. Ricordati di non strafare. Rispetta i tempi indicati dalle etichette.

5) La Routine dopo la Maschera:  Crema Occhi,  Idratante e Crema Solare.

Ricorda: la routine non termina con una maschera. Per dei risultati visibili, non dimenticare di applicare la crema per gli occhi e poi completare con una crema idratante, che contribuiranno a sigillare i principi attivi della tua maschera aggiungendo strati successivi. Inoltre, non riusciremo mai a ripetere abbastanza spesso: la protezione solare è fondamentale per proteggere la pelle dai danni di sole e agenti atmosferici. In primavera così come in inverno.  Alcune maschere o idratanti hanno già una protezione solare, assicurati di combinare il fattore SPF in maniera ottimale. Trovi oltre informazioni utili sulla nostra guida K-Beauty alle protezioni solari. La trovi qui.

Conclusione.

Che tu ti sia appena appassionata al mondo della cosmetica coreana, o che tu sia una vera e propria veterana sempre informata sugli ultimi trend in atto a Gan Gan, ti sarai sicuramente imbattuta nel mondo delle maschere in tessuto coreane. Infatti, le sheet masks rappresentano una maniera pratica di raccogliere ed amplificare dei passaggi importanti di una routine di K-Beauty. Dopo aver passato in rassegna i diversi materiali con cui possono essere composte, ci siamo concentrati sulle 5 regole d’oro per un corretto utilizzo ed una pelle sempre perfetta, da 10 e lode.