SPRING SKIN AWAKES: La Protezione Solare nella Skin Care di Transizione alla Primavera.

Protezione solare: Perché è un must per la routine primaverile?

 

 

Benvenuti all’ultimo episodio della Guida di Miloon alla Skincare di Transizione alla Primavera.

La protezione solare, la routine per la cura della pelle di transizione e Springtime hanno un elemento comune: il concetto di infinito. Le antiche filosofie asiatiche concepiscono l’infinito come il momento in cui l’inizio e la fine coincidono. Lo stesso vale per la cura della pelle coreana. Il primo e l’ultimo passo della routine, vale a dire la pulizia e la protezione solare sono i più importanti. Questo è particolarmente vero in primavera, quando il cambiamento climatico e le giornate più lunghe ci permette di vivere all’aperto più a lungo.

Sappiamo tutti che una pelle pulita in profondità è una pelle sana. Allo stesso modo, una pelle schermata dal sole è una pelle ben protetta e rimarrà giovane e luminosa più a lungo. La triste notizia è ….. che si tende a non dare a questi due step l’importanza che meritano. In particolare, la protezione solare è la più trascurata. Cominciando da come ci fa sentire. E’ una cosa appiccicosa, di solito non è una bella sensazione. Complica anche l’applicazione del trucco. Quindi finiamo per non indossarla quasi mai regolarmente. Tuttavia, come nel caso della filosofia, la pratica ci rende vicini alla perfezione. L’inclusione di questa importante fase della routine di cura della pelle ci permette di chiudere il ciclo, fondendo le nostre anime all’universo, rendendo la nostra pelle durare per sempre.

Protezione solare: un mondo molto confuso.

Qualche tempo fa vi abbiamo presentato il meraviglioso mondo della protezione solare nella nostra primissima Guida alla protezione solare. Ora che la primavera è sbocciata, è il momento di approfondire alcuni concetti in maniera più specifica e di scendere nel dettaglio circa alcuni elementi di questo cruciale passo della routine routine di bellezza. Ci sono un sacco di diversi tipi di protezione solare: dallo stick alla crema. Sempre più spesso ci sono anche prodotti multitasking che integrano funzione di protezione solare. Questi sono sicuramente dei prodotti professionali e pratici, soprattutto visto che tendiamo a dimenticare la protezione solare. A proposito, come diremo più avanti spiegando gli SPF, non dimenticare che non è sufficiente per un trucco o un prodotto ch contiene il sunscreen di specificare SPF come SPF 15 o SPF 30. Per una protezione efficace, servono anche ingredienti UVA. Poi, anche il tipo di pelle fa tutta la differenza del mondo. Se la tua pelle può tollerare sia una crema idratante SPF diurna che una crema solare dedicata, perché non usarle entrambe? I raggi UV sono potenti. La stratificazione di prodotti, in particolare di sunscreen, offre sempre una protezione aggiuntiva. Ci immergeremo ora in profondità nel mondo delle creme solari: dalle loro funzioni contro i radicali liberi a come comprenderne i codici a prima vista incomprensibili. Pronta, partenza. Via.

Cosa fa la protezione solare?

La protezione solare procura una pelle più sana, giovane e luminosa. Infatti, la protezione solare non solo riduce il fotoinvecchiamento, l’effetto dell’invecchiamento del sole. Riduce anche il rischio di cancro alla pelle e scottature solari. La protezione solare è estremamente importante, tutto l’anno. E’ solo che in primavera, con le giornate più lunghe e più calde, la sua preminenza appare solo più evidente.

È giunto il momento di ripassare le basi del funzionamento della protezione solare: dalla ragione per averla a come sono fatte le protezioni solari, ivi comprese le modalità di applicazione e i consigli per riprendersi da piccoli danni solari.

Schermano i Raggi UV: UVA e UVB.

Le creme solari sono prodotti che combinano diversi ingredienti che aiutano ad evitare che le radiazioni ultraviolette (UV) del sole raggiungano la pelle. Due tipi di radiazioni ultraviolette, UVA e UVB, danneggiano la pelle, la invecchiano prematuramente e aumentano il rischio di cancro della pelle.

L’UVB è l’elemento superiore di protezione quando si tratta di scottature solari. D’altra parte, i raggi UVA penetrano più in profondità nella pelle. Sono associati a rughe, pellettatura, rilassamento e altri effetti dell’invecchiamento indotti dalla luce (fotoinvecchiamento). Gli UVA aumentano anche gli effetti cancerogeni dei raggi UVB e sono sempre più spesso considerati da soli come causa di cancro della pelle.  Inoltre riduce i disturbi della pelle legati al sole.

Protegge dall’Invecchiamento Prematuro. I raggi solari possono finire per esaltare i segni dell’invecchiamento come le rughe del viso e le linee sottili, asciugando la pelle. Inoltre, costringendoci a strizzare gli occhi, i raggi solari portano a linee sottili e linee di espressione marcate.

 Riduce i Rischi di Cancro alla Pelle.

L’esposizione diretta al sole deve essere evitata ad ogni costo in quanto potrebbe portare a vari tipi di cancro della pelle, incluso il melanoma aggressivo.

Protezione solare Previene le scottature solari, non le abbronzature. Le scottature solari rendono la nostra pelle debole e dolorosa, sviluppando arrossamenti, orticaria e prurito. E ‘solo regolare il modo in cui la pelle assorbe il sole, aggiungendo una dose extra di protezione.

Protezione solare e radicali liberi.

Se segui le K-Beauty Guides di Miloon, conoscerai sicuramente il pericolo dei radicali liberi. Come abbiamo spiegato nella guida all’anti-età, questi sono elettroni non accoppiati che attaccano tutte le cellule che li circondano, rendendole disfunzionali.

I radicali liberi sono causati dal sole, dall’inquinamento e dalle tossine ambientali.

Le radiazioni UV alla luce del sole sono uno dei principali fattori scatenanti dei radicali liberi. Quando le radiazioni UV a contatto con la pelle, reagisce con l’ossigeno dell’aria, che provoca una reazione a catena dei radicali liberi. In pratica, quando il sole incontra l’ossigeno sulla pelle intacca la stabilità cellulare della pelle, agganciando elettroni liberi che danneggiano il DNA, in quanto colpisce la membrana delle proteine che alla fine porterà alla morte delle cellule.

I raggi solari influenzano la produzione di melanina. Che cosa questo impazzisce può causare la pigmentazione. L’iperpigmentazione consiste in punti o aree di decolorazione che tendono ad accumularsi con l’età.

Come scegliere la protezione solare in base alle classi di protezione solare.

Purtroppo, nessuna protezione solare può bloccare tutti i raggi UV. L’acronimo SPF sta per Sun Protection Factor. Si tratta di una misura della capacità di una protezione solare di impedire che i raggi UVB danneggino la pelle. Gli SPF sono classificati su una scala di 2-50+ in base al livello di protezione che offrono. Le classificazioni comprese tra 2 e 14 sono l’estremità meno protetta dello spettro. D’altra parte, le classificazioni 50+ offrono le forme più resistenti di protezione UVB.

In pratica, funziona così. Se ci vogliono 20 minuti perché la pelle non protetta cominci a diventare rossa, l’uso di una protezione solare SPF 15 previene, teoricamente, l’arrossamento 15 volte di più – significa che questo sarà ritardato di circa cinque ore.

Lo stesso potrebbe essere spiegato in termini di percentuali. Infatti, ad esempio, un SPF 15 filtra circa il 93% di tutti i raggi UVB in ingresso. Un SPF 30 scherma il 97% e un SPF 50 ben il 98%. Anche se possono apparire delle piccole e incomprensibili differenze, se siete sensibili alla luce, o se avete una storia di cancro della pelle in famiglia, anche delle piccole percentuali extra faranno la differenza.

SPF: Alcune Importanti Regole d’Oro.

1. Nessuna protezione solare può bloccare tutti i raggi UV.

2. Nessun effetto di protezione solare funzionerà mai più di 2 ore. E’ necessario riapplicarlo.

3. La pelle che diventa rossa è una reazione ai soli raggi UVB. Questo ha quasi nessun collegamento con i danni derivati da UVA. Anche se non stai diventando rossa, il danno UVA può essere molto, molto alto.

Come scegliere la protezione solare in base al tipo di pelle.

“Qual e’ la migliore protezione solare per il mio tipo di pelle?” Questa è la prima domanda che dovresti porti. Infatti, la protezione solare è sempre essenziale per la salute della pelle sia all’interno che all’esterno del corpo. Però la scelta del prodotto deve essere fatta in maniera ponderata. Nella terza parte della Miloon’s K-Beauty Guide alle Creme Solari, avevamo detto che la corrispondenza con il tipo di pelle è una fattore essenziale, affinché la pelle rimanga sana e idratata, anche e soprattutto in base alle sue caratteristiche. Puoi trovare l’articolo completo qui, tuttavia in maniera concisa possiamo affermare che:

Se hai la pelle secca, dovresti cercare protezioni solari con una formula più cremosa e liquida, per assicurarti che la tua crema solare fornisca un’idratazione extra.

Se hai una pelle normale, è possibile utilizzare praticamente qualsiasi crema solare per l’uso quotidiano. “ad ampio spettro”, che protegge sia dagli UVA che dagli UVB.

Se hai la pelle sensibile, è necessario utilizzare la protezione solare con una leggera crema idratante.

La pelle grassa e mista può essere molto difficile con climi più caldi, dato che entra in gioco il sudore. Per attenuare la lucentezza sulla superficie della pelle, scegliete una protezione solare leggera e senza olio. Se hai la tendenza ad avere pori ostruiti, pelle grassa o acneica, o lesioni cutanee multiple, allora è necessario considerare attentamente quanti e quali prodotti devi usare. Un singolo strato di un prodotto multifunzionale, come una crema BB o una crema idratante SPF potrebbe essere la scelta migliore.

Quando si applica la protezione solare?

La maggior parte dei dermatologi applicano la protezione solare ogni mattina, tutto l’anno. Tuttavia, in primavera, è particolarmente importante essere zelanti nel proteggere la pelle dai dannosi raggi UV. Infatti, quando arriva la primavera passiamo più tempo fuori. È obbligatorio assicurarsi di utilizzare la protezione solare, anche se è nuvoloso.

Quindi è necessario applicare la protezione solare ogni mattina, e riapplicare ogni due ore. Se ti bagni, applicala ogni ora. Spesso, un trucco con protezione SPF potrebbe non essere sufficiente. Anche se un molti fondotinta in commercio contengono un SPF 15, questo non è molto efficiente. Una protezione solare ad ampio spettro con un SPF di 30 o più è perfetta per una giornata primaverile. Inoltre, è sempre importante usare la protezione solare:  sulla spiaggia o anche solo quando si è seduti vicino a un finestrino, o in auto durante un viaggio in macchina.

Lo step migliore della routine in cui applicare la protezione solare dipende dal tipo di protezione solare che state usando.

Se utilizzi un solare dedicato ed è una crema o una lozione, ecco alcune linee guida generali:

Se indossi una crema idratante separata, lascia un po ‘di tempo per lasciarla asciugare (5 minuti circa) prima di applicare la protezione solare. In questo modo avrai ottenuto uno strato esterno più uniforme.

Se NON indossi il trucco, applica la crema solare per ultima. Lascia che sia lo strato finale sulla tua pelle.

Se indossi sia il trucco che una protezione solare separata, applica la protezione solare prima del primo strato di trucco (ad es. il primer o il fondotinta).

Se si utilizza una protezione solare in polvere, applicala dopo tutto il resto. Dovrebbe essere lo strato finale sulla pelle. Le polveri per la protezione solare sono composte da minerali, che dovrebbero formare lo strato più esterno.

Se utilizzi uno spray solare, segui le istruzioni del produttore.

Applica la protezione solare almeno 15-20 minuti prima di uscire. Ripeti quindi l’applicazione ogni 2 ore, o anche più frequentemente, se stai sudando, per esempio, a causa dell’attività fisica o del nuoto.

Come Applicare la Protezione Solare.

Assicurati di coprire ogni zona del viso (tranne che non troppo vicino agli occhi). Le aree che rimangono più spesso scoperte sono: intorno alla bocca, sulll’attaccatura dei capelli e la zona della mascella.

Se esposto al sole, non dimenticare di applicare la protezione anche su collo e decollete. Un segno dei danni causati dai raggi solari è proprio la forte pigmentazione e la presenza di macchie sul decollete. Questo a volte è dovuto al profumo che solitamente si spruzza in questa zona. Molte fragranze sintetiche possono infatti causare fotosensibilità. Se indossi un profumo, presta particolare attenzione a proteggere il collo e il decollete.

Quanto dura l’effetto della protezione solare?

Idealmente, una protezione solare efficace dovrebbe avere un SPF di almeno 30 ed essere riapplicata sulla pelle ogni 2 ore. La protezione solare può prevenire l’invecchiamento prematuro e i danni solari. È un must have se desideri una pelle dall’aspetto sano e giovanile che va oltre la primavera.

Quali altri fattori da considerare nella scelta della protezione solare perfetta?

Ora che abbiamo chiarito come scegliere la crema solare perfetta per il tuo tipo di pelle e come applicarla, è finalmente il momento di avere più consigli per scegliere tra l’ampia offerta di prodotti per la cura della pelle. Lasciati aiutare da queste semplici domande.

Ti sei truccata?

Se si indossa il fondotinta, potresti essere sedotta dalla convenienza di una crema BB. Infatti, una BB Cream unisce protezione solare e trucco in un unico passaggio.

Quanto tempo hai la mattina?

Se hai fretta, potresti preferire un prodotto multifunzionale.

Quali altri prodotti per la cura della pelle stai usando?

Considera se potrebbe esserci una protezione solare contenuta negli altri prodotti che stai indossando.

In quale clima vivi?

Se è umido, vorrai qualcosa di più leggero. Se è secco e desertico, , ti servirà qualcosa con ingredienti emollienti.

Quanto sole c’è fuori? Anche se è una giornata  buia e tempestosa, hai comunque bisogno di una protezione solare, certo, molto meno che se fossi esposta al sole pieno.

Infine, a che ora del giorno e per quanto tempo sarai fuori?

Ricorda sempre il limite delle due ore di efficacia della protezione solare e cerca di capire se avrai la possibilità di riapplicarla più tardi nel corso della giornata.

Usi un cappello, una visiera o un ombrello?

Un modo divertente per proteggere la pelle ed essere alla moda è indossare un cappello. Questo protegge il viso e il cuoio capelluto dai danni causati dal sole. Mentre una visiera può solo proteggere il tuo viso, un ombrello ti protegge ancora di più. Se sai che ti allenerete all’aria aperta e suderai, procurati un abbigliamento tecnico che scherma i raggi UV. La protezione solare sugli indumenti è misurata da UPF (Ultraviolet Protection Factor). In questo caso, più in alto il numero, meglio è. Un tessuto con UPF di 50 permette di far passare solo 1/50, o il 2%, dei raggi UV del sole. Per fare un confronto, una maglietta bianca ha un UPF medio di 7.

Come Prendersi Cura dei Problemi alla Pelle Causati dal Sole.

Oltre al cancro, l’esposizione ai raggi UV può causare altri problemi di salute. I raggi UV, provenienti sia dal sole che da fonti artificiali come i lettini abbronzanti, possono causare scottature solari. In alcune persone, l’esposizione ai raggi UV può causare un’eruzione cutanea o forme di reazione allergica. L’esposizione ai raggi UV può anche causare invecchiamento prematuro della pelle e segni di danni solari come macchie epatiche, cheratosi attinica ed elastosi solare.

L’esposizione ai raggi UV può anche indebolire il sistema immunitario, per tano il corpo ha difficoltà a difendersi dalle infezioni. Può inoltre diminuire l’ efficacia dei vaccini.

Reazioni Solari.

Si verificano quando la pelle viene improvvisamente esposta al sole e nasce da una reazione al cambiamento del tempo e delle temperature. L’eruzione solare si verifica quando la pelle non è ancora abituata ai cambiamenti e avverte uno sbalzo eccessivo.

Cosa fare?

Evitare le eruzioni solari limitando l’esposizione al sole soprattutto durante i primi giorni di primavera. Questo permetterà alla pelle di abituarsi lentamente ai cambiamenti mentre previene le reazioni eccessive. L’utilizzo di creme antiprurito all’idrocortisone può anche aiutare a ridurre al minimo la sensazione di prurito.

Scottature.

L’esposizione al sole dopo mesi di giornate senza sole ti farà sentire il disagio e il dolore della scottatura molto probabilmente su quelli che sono i punti più problematici, ossia gli occhi, il naso e la fronte.

Cosa fare?

Le scottature solari si possono evitare utilizzando protezioni solari con SPF 30, così come alti livelli di ossido di zinco che aiuta a bloccare i raggi UVA e prevenire le irritazioni cutanee causate dall’esposizione al sole.

Product Feature.

Yadah  – Oh My Sun Protection Milk SPF50+ PA++++

Oh My Sun Protection Milk SPF50+ PA++++ di Yadah è una protezione solare dalla minima consistenza oleosa che fornisce idratazione di lunga durata mentre rinfresca, non appiccica, ed è facile da spalmare. Inoltre, aiuta a lenire e idratare la pelle attraverso ingredienti vegetali selezionati contenuti nella sua formula, approvata da EWG, e Grade Green.

Missha  – All-around Safe Block Essence Sun Spf45/pa+++

L’essenza MISSHA All Around Safe Block unisce la protezione solare alla cura della pelle di un’essenza che danno vita ad un latte solare perfetto per l’uso quotidiano. Questa delicata essenza può essere utilizzata tutto l’anno per idratare e proteggere la pelle non solo dai raggi UV, ma anche da fattori ambientali dannosi come lo stress e l’inquinamento. La sua delicata formula naturale con aloe, tè, Luffa Cylindrica, Morus Alba, liquirizia, Portulaca Oleracea ed estratti di Hamamelis lenisce e rigenera la pelle, assicurando la cura, l’idratazione e il nutrimento essenziale. L’essenza ha una consistenza sottile e penetra rapidamente nella pelle.

Missha – All Around Safe Block Water Proof Sun Milk SPF50+/PA++++

All Around Safe Block Water Proof Sun Milk SPF50+/PA++++ è un prodotto multitasking che funge da latte solare ed essenza, resistente all’acqua e al sudore per un’idratazione di prim’ordine che inoltre rinfresca la pelle vessata dai duri raggi solari. È dotato di un doppio strato di schermo anti UV contro acqua e sudore, che fornisce una protezione UV impenetrabile e di lunga durata, anche quando l’umidità aumenta. Inoltre, l’ essenza in esso contenuta, disseta la pelle. Gli estratti di 4 varietà di fiori, che rappresentano le quattro stagioni, leniscono, nutrono e idratano la pelle stanca e secca.

Infine, la rosa Antozone protegge la pelle dagli stress ambientali, mentre l’estratto di Thanaka ha un effetto rinfrescante.

All Around Safe Block Water Proof Sun Milk SPF50+/PA++++ è consigliato a chi cerca un prodotto di protezione solare che ha l’effetto idratante di un’essenza, a chi desidera una protezione UV eccezionale con un minimo di calco bianco e a chi desidera prendersi cura della pelle danneggiata dai raggi UV e da altri fattori di stress ambientale.

All Around Safe Block Soft Finish Sun Milk Spf50+/Pa+++

Un latte solare leggero e rinfrescante resistente all’acqua e al sudore, la cui formula è perfetta per l’uso quotidiano.
La sua formula non irritante offre protezione dai raggi UV.

È dotato di un sistema di blocco UV a doppio strato che fornisce una protezione UV impenetrabile e di lunga durata, anche in caso di aumento dell’umidità.

La sua polvere setosa e porosa stabilizzata in un fluido a bassa viscosità garantisce un’applicazione leggera e levigata; nessun fastidio, anche se viene stratificata. La pelle appare luminosa e fresca, mai grassa.

All Around Safe Block Soft Finish Sun Milk Spf50+/Pa+++ è consigliato a tutti coloro che cercano un prodotto di protezione dai raggi UV adatto all’uso quotidiano, a coloro che cercano una protezione solare che non lascia residui bianchi e a coloro che cercano una protezione solare non appiccicosa o grassa.

Missha – All Around Safe Block Aqua Sun Gel SPF50+ PA++++.

All Around Safe Block Aqua Sun Gel SPF50+ PA++++ con SPF50+ PA++++  è perfette quando si tratta di bloccare i raggi UVA e UVB. Questa protezione solare è disponibile in una formulazione in gel leggera e non appiccicosa che rinfresca la pelle. Contiene estratti di piante ghiacciate, acqua glaciale, rosa antozono e thanaka per rinfrescare, idratare e ridurre gli inestetismi della pelle. Anche se presenta una formulazione resistente all’acqua e al sudore, deve comunque essere applicata regolarmente.

Conclusioni.

L’ultima puntata di Miloon della Giuda alla Skincare di Transizione alla Primavera alla ci ha portato a concentrarci su un passo molto importante: la protezione solare. Come abbiamo più volte ripetuto, si tratta di un elemento cruciale, insieme alla pulizia, che ha un ruolo di rilievo nella filosofia della Skincare Routine Coreana, perché fonde l’inizio del ciclo con la sua fine. Dopo aver spiegato come funziona una protezione solare e come comprendere la sua terminologia molto confusa, ci siamo collegati alla guida di Miloon per la protezione solare e abbiamo approfondito il tema di come scegliere la protezione solare perfetta per il tuo tipo di pellee il modo migliore per farne buon uso. Abbiamo concluso con alcuni consigli su come aumentare la protezione sotto il sole e come affrontare alcuni problemi indotti dal sole.

Il nostro ultimo consiglio sulla protezione solare (e sulla transizione primaverile) è NON DIMENTICARLA MAI. Assicurati di consultare l’ampio elenco di filtri solari su miloon.eu e… goditi la  primavera.