LA GUIDA DI MILOON ALL’ ACNE: Parte 3.

 

miloon guida acne

L’acne è un’infiammazione delle ghiandole e dei follicoli sebacei. Come abbiamo visto nelle scorse puntate, esistono diversi tipi di acne, a cui corrispondono altrettante cause. Tuttavia abbiamo sempre sottolineato che lo stile di vita è un importantissimo fattore nel miglioramento attraverso  accorgimenti intelligenti e del tutto naturali. Il successo della cosmetica coreana si spiega proprio così: da un lato impiega elementi completamente organici ma potenziati dalle ultime tecnologie in campo estetico, dall’altro, come una vera e propria filosofia, modella il tuo stile di vita, insegnandoti ad avere una cura sempre maggiore del tuo corpo.
Vediamo ora degli elementi e dei principi totalmente naturali che possono aiutare a prendersi cura dell’acne. Assicurati di incorporarli nel tuo stile di vita o, meglio ancora, nella tua beauty routine, attraverso i nostri prodotti suggeriti.

Limone: il vitaminico purificante.

Non solo fresco condimento, il limone è anche un formidabile alleato di bellezza a basso costo e alta reperibilità: è infatti una preziosa fonte di vitamina C, calcio, magnesio e potassio, tutti antiossidanti naturali che migliorano l’aspetto di pelle, capelli, denti e unghie. Ecco alcune semplici “ricette di bellezza” efficacissime, da preparare a casa tua.

Limone, Yogurt ed olio essenziale: il gusto della pelle pulita. 
Bastano il succo di un limone, un vasetto di yogurt bianco e un olio essenziale (va benissimo quello di lavanda) per creare un ottimo detergente fatto in casa. Massaggiate questa soluzione sulla pelle, lasciatela in posa per circa 10 minuti e poi risciacquate: avrete un viso più pulito e luminoso.

Pelle libera da impurità con il miele.

Il limone è un’ottima alternativa naturale per purificare i pori combattendo punti neri e acne. Aggiungete un cucchiaino di miele al succo di un mezzo limone. Mescolate con cura e applicate la maschera sul viso, direttamente sui punti critici, lasciando agire per circa 15 minuti.

Il potere antisettico della lavanda.

L’olio di lavanda ha proprietà antisettiche e contribuisce a eliminare i batteri dai pori della pelle. E’ una pianta dal profumo inebriante che per eccellenza aiuta a rilassare e alleviare lo stress. Aggiungete un po’ di olio di lavanda nella crema da giorno (possibilmente senza aggiunta di altre essenze profumate) o pulite il viso con dell’olio di lavanda diluito.

Olio di Albero del tè per combattere le dermatiti.

Il Tea tree oil (olio dell’Albero del tè) o olio di Melaleuca ha proprietà antisettiche. E’ un olio di origine australiana con un’azione antibiotica naturale importante che può essere usato per combattere un’infezione della pelle o una dermatite seborroica. Friziona il tuo viso con un batuffolo di cotone imbevuto di 2-3 gocce di olio essenziale diluite in dell’olio di mandorle. Continua il trattamento per un periodo prolungato (1 o 2 mesi). Alcuni studi clinici recenti hanno dimostrato che usare quest’olio per migliorare i difetti della pelle contribuisce a ridurre bruciori, pruriti e secchezze.

Olio di calendula antisettico e sfiammante.

L’olio di calendula è un olio estratto dai fiori di calendula, rimedio antisettico particolarmente efficace nel trattamento delle macchie o dei rossori lasciati dai brufoli più infiammati. Applicatelo direttamente sulle macchie. Si distingue per la sua delicatezza, per le sue proprietà cicatrizzanti e migliora lo stato fisiologico della pelle se usato costantemente.

Olio di citronella per la pelle grassa.

L’Olio di citronella é un ottimo astringente e aiuta a curare l’acne e la pelle grassa. Bastano poche gocce di olio diluito in acqua. Applicalo sul viso con un batuffolo di cotone. Non è indicato per la pelle secca ma utile per curare l’acne e disinfettare la pelle.

Olio di semi di lampone: il gusto della pulizia profonda.

L’olio di semi di lampone é un olio biologico: riduce al minimo le macchie. Restringe i vasi sanguigni, riduce l’infiammazione e il rossore, minimizzando l’effetto delle macchie rosse che compaiono sul volto dinnanzi a un grande evento. L’olio di semi di lampone è un olio multivitaminico: contiene la vitamina E, A, gli omega-3 e gli omega 6. Uno studio effettuato nel 2000 ha rivelato come l’olio di semi di lampone agisca da schermo contro i raggi UVA e UVB. Ciò lo rende un’ ottima alternativa come protezione solare. Prima di comprare un olio di semi di lampone assicuratevi sempre che sia veramente biologico ottenuto da lamponi non trattati con i pesticidi. I lamponi sono tra i frutti più contaminati da questi residui chimici.

Le piante officinali: tisane e non solo per purificare il corpo.


Un aiuto contro l’acne arriva dalle piante officinali che svolgono un’azione disintossicante e purificante del sangue, per favorire l’eliminazione delle tossine, e potenziare così la funzionalità del fegato, dei reni e dell’intestino, in modo da regolare la secrezione sebacea e contrastare così l’impurità della pelle, quando il disturbo è dovuto a disordini epato-intestinali o intolleranze alimentari. Tra le piante ad azione depurativa con cui preparare tisane, o da assumere in compresse e gocce troviamo:

Bardana: (Arctium Lappa) la sua radice è molto utile quando l’aumento dell’untuosità della pelle (seborrea) e i brufoli veri e pro- pri, infiammati o con presenza di pus, sono provocati dalla presenza di rifiuti dei processi metabolici nell’organismo.

Viola del pensiero: (Viola tricolor), la proprietà più importante dei fiori e delle foglie è quella depurativa specifica su taluni disturbi della pelle. L’impiego della pianta può essere effettuato sia interno che esterno, cioè con infusi e cataplasmi da applicare direttamente sulla cute.

Il  Platano (Platanus orientalis), viene impiegato in caso di acne giovanile e acne rosacea come drenante della pelle ;

Il Noce (Juglans regia) per l’acne rosacea con comedoni e foruncolosi complicate da stafilococchi e streptococchi.

Maschere d’argilla.

Periodicamente, anche le maschere d’argilla (Bolus alba) sono consigliate, perché efficaci nella purificazione della pelle dalle tossine e dai batteri.
 È nota la capacità dell’argilla di inglobare le impurità, prelevandole dalla pelle. L’argilla ha la capacità di arricchire la pelle con oligoelementi come silicio, ferro, calcio, magnesio e alluminio e, contemporaneamente purificare la cute.

Curiosità: acne nella medicina cinese.

Per la regolazione del metabolismo endocrino e l’espulsione di Vento e Calore per curare l’acne, punti importanti sono:
Il TAI CHONG (sul dorso del piede, fra il II e il III metatarso), regola il Fegato, raffredda il Sangue;
Il TAI XI (sopra l’apice del malleolo interno e il tendine d’Achille), tonifica l’energia.
Una volta individuato un punto di pressione, effettua una pressione con le dita della mano sulla zona per due minuti, dopo di che passa all’altro piede. Una volta terminato il trattamento su uno spot, passa all’altro.