LA GUIDA DI MILOON AGLI INGREDIENTI: Parte 1.

 

 

Comincia oggi la prima parte della nuova guida di Miloon dedicata ai principi attivi della K-Beauty. Il primo capitolo è dedicato agli idratanti e all’idratazione. Si comincia facendo luce proprio sul concetto di idratazione. Forse non lo sai, ma idratazione e umidità sono esattamente la stessa cosa. Infatti, l’idratazione è legata all’acqua, mentre l’umidità all’olio. Se la pelle è disidratata, manca acqua. E se la pelle è secca, manca l’olio. Inoltre passeremo anche in rassegna i metodi per proteggersi dal freddo e dalla conseguente disidratazione. Perciò senza ulteriori indugi, introduciamo gli ingredienti principali, che agiscono come fattori di hydration e moisture: Aloe, Squalene, Ceramdidi, Peptidi e Acido Ialuronico.

Siamo in quel periodo dell’anno in cui il freddo e i bassi livelli di umidità aumentano la secchezza della pelle, destinandola inesorabilmente alla disidratazione. Senza un’adeguata cura, la pelle secca può comportare una consistenza della texture ruvida e quasi squamosa, rughe più pronunciate, maggiore sensibilità della pelle e maggiore tendenza ad infiammarsi anche per il drastico decremento nei tessuti della quantità di Collagene ed Elastina. Nella guida alla Disidratazioe Invernale, avevamo visto diversi metodi per difendersi dalla tanto odiata disidratazione, colpevole di spegnere il nostro glow.  Il 7 Skin Method, ad esempio, e la vitamina – Segui pure questo link se te li sei persi. Ma prima, va ricordato che il concetto di idratazione è piuttosto vario.

Un idratante (come l’acido ialuronico) aiuta a portare l’acqua alla pelle usando gli umettanti. Questi umettanti aiutano a raccogliere l’umidità nell’ambiente e la legano alla pelle, che permette alla pelle di assorbire l’acqua.

Un idratante contiene oli che aiutano a bloccare l’idratazione e mantengono la pelle morbida e liscia. La pelle ha una barriera lipidica naturale, ma quando la pelle è più secca, o vecchia, quella barriera lipidica inizia a rompersi e la pelle perde idratazione. Gli idratanti combattono la pelle disidratata, mentre gli umettanti bloccano l’idratazione e creano una protezione barriera cutanea.

Nella tua routine di bellezza, ricordati di applicare prima i prodotti idratanti e poi una seconda crema idratante. In questo modo, aggiungerai idratazione alla pelle, per poi assicurarti che rimanga idratata per tutto il giorno.  Se hai la pelle secca e utilizzi solo una crema idratante, potresti aver bisogno di applicarla più volte durante il giorno. Mentre gli ingredienti idratanti ti daranno l’impressione di aver contribuito a levigare quelle aree secche, non hanno risolto il problema. Gli idratanti possono solo mascherarlo.

 

 

SQUALANE.

Che cos’è lo Squalane?

Prima di tutto, il corpo umano produce la propria versione conosciuta come squalene, ma la quantità prodotta e trattenuta nella pelle diminuisce nel tempo, raggiungendo l’apice nella nostra adolescenza, per poi cominciare a diminuire dopo i 20, contribuendo a rendere la pelle ruvida, secca e vulnerabile.

Dove si trova lo Squalane?

Lo squalane proviene dallo squalene, e ci si può confondere facilmente, se non si conosce la differenza. Lo squalene fa parte dell’idratazione naturale della nostra pelle. Lo squalene è estremamente instabile. Quando lo squalene viene idrogenato si trasforma in squalane, più sicuro e amico della pelle. Lo Squalane si trova in una varietà di piante come le olive e la sua qualità dipende dal tempo e dalla crescita del raccolto.

Curiosità: se non estratto da vegetali,  lo squalene può essere estratto dal fegato di squalo (da chili suo nome).

Quali sono le proprietà di Squalane per la pelle?

È leggero.

Non ne avvertirai mai la pesantezza sulla pelle, e non la lascia grassa.

Si contraddistingue per l’ assorbimento profondo.

La struttura molecolare dell’olio di Squalane è vicina a quella della pelle, fe fa sì che possa penetrare in profondità nei pori, per concentrarsi a livello cellulare.

Combatte i segni dell’ invecchiamento.

L’olio di squalane combatte i radicali liberi, le particelle dannose per la pelle che causano i segni dell’invecchiamento. Uniforma la produzione di olio, regolando la produzione di umidità, mantenendo la pelle chiara e sana.

Acido Ialuronico proprietà lenitive.

Lo Squalane ha spiccate capacità antinfiammatorie nel combattere acne, eczema e altri problemi della pelle.

Migliora la circolazione del sangue.

L’olio di Squalane favorisce la circolazione sanguigna, aumentando la formazione di collagene per una pelle più tonica, più corposa e più luminosa.

 

 

ALOE VERA.

Che cos’è l’Aloe Vera?

Pianta originaria della calda e secca Penisola Arabica, l’Aloe Vera è una pianta molto comune che comprende oltre 400 specie diverse in tutto il mondo. L’Aloe Vera ha foglie verde scuro, quasi grigie, che possono crescere da 20 centimetri a 1 metro, su diversi tipi di piante, che contengono una grande varietà di nutrienti, vitamine, minerali, enzimi e fibre che la rendono così trasversale e peretta  per la salute umana. Contiene infatti le vitamine A, B, C, C, D ed E, la vitamina B12 (l’Aloe Vera è una delle poche piante a contenere questo nutriente), rame, magnesio, potassio e zinco.

Dove si trova l’Aloe Vera.

Nel corso della storia, l’Aloe Vera e i suoi benefici erboristici sono stati documentati in diversi paesi come la Cina, il Giappone, l’India, la Grecia e persino dall’Impero Romano.

Curiosità: Nell’antico Egitto, veniva chiamata “pianta dell’immortalità” per le sue svariate proprietà.

Quali sono le proprietà dell’Aloe Vera per la pelle?

Guarisce le ferite.

L’Aloe Vera è un noto rimedio naturale per promuovere la guarigione di graffi, tagli e ustioni.

Le sue proprietà antimicrobiche aiutano a pulire e disinfettare le ferite, accelerandone così il processo di guarigione. Test clinici hanno dimostrato che le lesioni trattate con gel di Aloe Vera guariscono più velocemente di quelle trattate con ingredienti derivati dalla vaselina.

Lenisce le scottature del sole.

Quando è esposta troppo a lungo ai potenti raggi ultravioletti del sole, le cellule cutanee della pelle possono iniziare a morire. Questo innesca una risposta antinfiammatoria nel vostro corpo per aiutare a guarire e proteggere la pelle da ulteriori danni. Le proprietà curative dell’Aloe Vera possono essere sfruttate per aiutare a ridurre il dolore immediato o il disagio causato da ustioni, promuovendone il  processo di guarigione generale.

Fornisce una maggiore idratazione.

La pianta di Aloe Vera, originaria del clima secco, può immagazzinare enormi quantità d’acqua per sopravvivere alle condizioni di calore più estreme. Ecco perché le sue foglie sono utilizzate per produrre idratanti o idratanti per la pelle. Ricorda: la pelle è un organo, e richiede un supporto costante per aiutare a respingere l’attacco dei batteri che la minacciano ogni giorno. Un livello di idratazione cutanea non sufficiente, porta le cellule a morire e sfaldarsi. La pelle secca è più soggetta ad irritazioni e strappi, lacerazioni o eruzioni cutanee. L’Aloe favorisce una pelle sempre pulita e idratata, anche nelle zone più delicate.

Acido Ialuronico proprietà antiossidanti.

L’Aloe Vera è una fantastica fonte di vitamine C ed E, note per la loro capacità di aiutare a proteggere il nostro corpo da potenziali danni causati dalle molecole dei radicali liberi.

Come avrai di certo letto nella nostra guida contro la disidratazione invernale e in quella ai prodotti anti aging, i radicali liberi possiedono un numero non uniforme di elettroni. Questo impedisce alle molecole di essere stabili, portando al cosiddetto stress ossidativo, che provoca la rottura o l’impatto sulle cellule cutanee, indebolendo conseguentemente il nostro sistema immunitario.

Tratta le macchie e l’acne.

L’acne è correlata ai pori della pelle ostruiti da cellule morte, tossine e/o batteri. I sintomi includono punti neri, bianchi, macchie e persino pelle grassa.

Date le sue proprietà antimicrobiche, l’Aloe Vera è un valido rimedio per guarire le imperfezioni e le cicatrici che prodotte dall’acne. Una grande fonte di vitamina C, l’Aloe può aumentare la produzione di collagene, la fondamentale proteina della pelle e i tessuti connettivi che aiuta le cellule cutanee a rimanere elastiche, sode e forti.

Benefici anti-invecchiamento.

Favorendo la produzione di collagene, l’Aloe aiuta a mantenere la pelle sana, prevenendone la flaccidità, la formazione di rughe e in generale l’invecchiamento precoce, grazie al suo importante potere nutrizionale. La vitamina C svolge un ruolo importante anche nella produzione di collagene. Quando si aumenta il livello di questo nutriente con prodotti a base di Aloe Vera o integratori, si può ottenere un importante beneficio anti-età, soprattutto quando l’Aloe Vera viene utilizzata al posto dell’alcool.

 

 

CERAMIDI.

Ceramidi: cosa sono?

Le Ceramidi sono una famiglia di molecole lipidiche, composte da sfingosina e da un acido grasso. Un’alta concentrazione di Ceramidi si trova all’interno della membrana cellulare. Le Ceramidi e altri sfingolipidi svolgono un ruolo importante nel coordinare le risposte cellulari agli stimoli extracellulari e allo stress. Le Ceramidi sono uno speciale tipo di cera oleosa che si trova naturalmente nella nostra pelle, tra gli altri tessuti. La parola Ceramide deriva dal latino “Cera”, che significa appunto… cera. Le Ceramidi formano una sorta di barriera impermeabile negli strati superiori della nostra pelle. Mentre regola le cellule, le Ceramidi aiutano la pelle a trattenere l’acqua e a riparare la sua barriera naturale. La produzione di Ceramidi diminuisce con l’età, il che può causare pelle secca, rughe e persino alcuni tipi di dermatite.

Dove si trovano?

Le Ceramidi possono essere di origine naturale. Tuttavia anche le piante e gli animali ne possiedono in basse concentrazioni. Questo è il motivo per cui le Ceramidi di origine naturale sono così costose. In ogni caso, non importa se le Ceramidi siano di origine naturale e sintetica, per il loro utilizzo ottimale è importante che abbiano la giusta struttura.

Diversi tipi di Ceramide.

Esistono diversi tipi di Ceramidi a seconda di come basi e gli acidi grassi ssi combinano all’interno della struttura. In natura, ci sono oltre 9 diversi tipi di Ceramidi: non solo semplici Ceramidi, ci sono anche le fitoCeramidi, psuedoCeramidi e Ceramidi sintetiche. Vediamoli in dettaglio

Ceramide: un lipide ceroso che si trova naturalmente nella pelle. Si ottiene combinando un acido grasso con una base sfingoide.

Fitoceramide: ceramide a base di fitospingosina, un particolare tipo di sfingosina presente nei lieviti, nelle piante e in alcuni tessuti di mammiferi.

Pseudo-ceramide: un lipide che Acido Ialuronico proprietà simili a quelle di una ceramide ma che Acido Ialuronico una struttura diversa.  Le Pseudo-Ceramidi possono essere presenti in natura, ma in genere sono create sinteticamente.

Ceramide sintetica: una versione creata in laboratorio di una ceramide che si trova in natura.

Le Ceramidi utilizzate nella cura della pelle sono tutte di origine sintetica.

Per la skincare, le Ceramidi,  funzionano al meglio se abbinate ad altri materiali oleosi in un rapporto specifico. Si tratta delle “Strutture lamellari cristalline”: che contengono una miscela ottimale di 50% di Ceramidi, 25% di colesterolo e 15% di acidi grassi liberi che Acido Ialuroniconno un ottima capacità di conservare l’umidità. Infatti,  l’alta  proprietà idratante delle Ceramidi deriva dal fatto che sono lipidi “identici alla pelle” per dimensioni e struttura.

Curiosità: 

Lo sapevi che i neonati, soprattutto quelli prematuri, possono nascere con un rivestimento ceroso sulla pelle, che impedisce loro di perdere troppa umidità? Composto principalmente da Ceramidi, tale rivestimento si chiama Vernix Caseosa, perché la sua natura è simile appunto a quella del formaggio.

Quali sono le proprietà delle Ceramidi per la pelle?

La loro concentrazione  è legata ad alcune malattie della pelle.

Studi clinici hanno dimostrato che un livello più basso di Ceramidi è collegato all’eczema. D’altra parte, le persone affette da psoriasi Acido Ialuroniconno lo stesso numero di Ceramidi delle persone con pelle normale. Tuttavia, le persone che soffrono di psoriasi Acido Ialuroniconno meno ceramide 1, 3, 4, e un sottoinsieme di 5 e 6, e Acido Ialuroniconno più di ceramide 2 e un altro sottoinsieme di 5.

Possono migliorare l’eczema.

Studi recenti hanno dimostrato che i lipidi possono essere sostituiti da preparati topici. È interessante notare che questi lipidi devono essere sostituiti in un certo rapporto per ripristinare la funzione della pelle di funzionare come barriera. Se non si applica la proporzione corretta con i lipidi, gli studi condotti hanno dimostrato che è necessario più tempo perché la pelle guarisca.

Ritardano l’invecchiamento.

Alla soglia dei 30 anni, il livello di Ceramidi nella pelle inizia a diminuire. Ne consegue che la barriera cutanea si indebolisce e questo può portare ad alcuni problemi della pelle, come irritazione, secchezza e arrossamento. Alcuni prodotti per la cura della pelle che contengono Ceramidi possono aiutare a migliorare questi sintomi, così come ridurre i segni dell’invecchiamento della pelle, come le rughe.

 

 

PEPTIDI.

Cosa sono i peptidi?

I peptidi sono frammenti di proteine e le proteine sono i mattoni fondamentali della pelle. Molecole biologiche presenti naturalmente in tutti gli organismi viventi, i peptidi svolgono un ruolo chiave in ogni tipo di attività biologica. In modo simile alle proteine, i peptidi sono sintetizzati naturalmente dalla trascrizione di una sequenza del codice genetico, il DNA. La trascrizione è il processo biologico di copia di una specifica sequenza genetica del DNA in una molecola messaggera, mRNA, che porta poi il codice di un dato peptide o proteina. Leggendo dall’mRNA, una catena di amminoacidi è unita da legami peptidici per formare una singola molecola. La biologia dice che ci sono 20 amminoacidi presenti in natura e possono essere combinati in un’immensa varietà di molecole diverse, ma fondamentalmente, una molecola composta da 2-50 amminoacidi è chiamata peptide, mentre una catena con più di 50 amminoacidi è generalmente una proteina.

La funzione che un peptide svolge dipende dai tipi di amminoacidi coinvolti nella catena e dalla loro sequenza, nonché dalla forma specifica del peptide. I peptidi agiscono spesso come ormoni e costituiscono quindi messaggeri biologici che trasportano le informazioni da un tessuto attraverso il sangue ad un altro. Due classi comuni di questo tipo di ormoni sono gli ormoni peptidici e gli ormoni steroidei.

Ci sono quattro diversi tipi di peptidi usati nella cura della pelle.

A) PEPTIDI VETTORE

Sono peptidi di rame, X-50 Myocept

Trasportano alla pelle oligoelementi, come rame e magnesio. Questi oligoelementi stimolano la sintesi di collagene, migliorano l’elasticità e aiutano la pelle a guarire più velocemente.

B) PEPTIDI INIBITORI ENZIMATICI

Sono Trifluoroacetyl tripeptide-2, Trylagen

Fermano i processi che distruggono il collagene, in modo che la pelle non invecchi così rapidamente. La maggior parte dei peptidi lavorano inibendo le metalloproteinasi della matrice (MMPs), un gruppo di enzimi che degradano il collagene quando proliferano troppo.

C) NEUROTRASMETTITORE PEPTIDI

Sono Argireline, Palmitoyl tetrapeptide-28, Palmitoyl Tripeptide-38, Syn-Ake, XEP-30.

Inibiscono la contrazione muscolare, lavorando sulle rughe da espressione. Infatti, se i muscoli non possono muoversi così tanto, le rughe non possono formarsi. I Neurotrasmettitori Peptidi lavorano però solo sulle linee di espressione, non sulle rughe causate dall’esposizione al sole o ad esempio l’inquinamento.

D) PEPTIDI DI SEGNALE

Sono peptidi di rame, Matrixyl-3000, Palmitoyl Pentapeptide-4, Palmitoyl Oligopeptide-7, ecc.

Fedeli alla funzione di trasmettitore che ricoprono i peptidi, tutti i Peptidi Segnale, comunicano con le cellule cutanee per svolgere un lavoro specifico, come la produzione di collagene o di elastina, affinché la pelle rimanga sana e giovane.

Dove si possono trovare?

I peptidi si trovano in ogni cellula e tessuto del gruppo umano, dove svolgono un’ampia gamma di funzioni essenziali. Sono fondamentali per raggiungere l’omeostasi e mantenere la concentrazione e i livelli di attività adeguati a mantenere la pelle sana.

Curiosità:

Inibendo la combustione del glucosio, i peptidi favoriscono una combustione più veloce dei grassi.

Quali sono i benefici dei Peptidi per la pelle??

I peptidi permettono alla pelle di rimanere intatta, favorendone  la compattezza, rughe, i cambiamenti di texture e la pelle più compatta. L’uso continuo e coerente di peptidi per la pelle ha un costante effetto rassodante e levigante, rendendola più tesa ed elastica. L’evidenza che supporta il rapporto tra i peptidi per la cura della pelle e la generazione di peptidi naturali per la pelle, è piuttosto schiacciante. In alcuni studi clinici condotti su sieri anti-invecchiamento, il 100% dei pazienti ha riportato miglioramenti nell’aspetto generale per quel che riguarda rughe, luminosità e compattezza, e il 97% ha sperimentato miglioramenti generali per quel che riguarda linee sottili, la struttura e la chiarezza della pelle.

Contribuiscono nella sintesi del collagene.

Alcuni di questi peptidi hanno un’affinità con il rame metallico. Il rame esiste naturalmente nel nostro corpo, e c’è una correlazione diretta tra i peptidi di rame e molte malattie degenerative. Gli studi dimostrano che i peptidi di rame non solo promuovono la produzione di collagene ed elastina, ma anche la produzione di glicogeno.

Diminuiscono le rughe.

Quando i peptidi Argirelinei sono applicati sulla pelle per essere assorbiti dall’organismo, gli acidi causano la contrazione dei muscoli facciali con molta meno forza. L’argirleina agisce come una sorta di botox: di conseguenza, la comparsa delle rughe diminuisce decisamente.

Alcuni dei peptidi più promettenti (cioè quelli che Acido Ialuroniconno più studi a sostegno della loro efficacia) sono il GHK-Cu: un peptide di rame che può rassodare la pelle; Il Palmitoyl Pentapeptide: che aumenta il collagene:  l’ Argireline, che funziona come il Botox.

Ha proprietà antinfiammatorie. 

Inoltre i peptidi di rame calmano le irritazioni, una delle principali cause dell’invecchiamento precoce.

Aiutano a guarire le ferite.

I peptidi di rame aiutano a guarire le cicatrici sbarazzandosi delle cellule di collagene troppo grande e danneggiato, in esse contenute.

Stimolano la produzione di elastina.

Promuovono la formazione di Elastina, glicosaminoglicani, proteoglicani e altri elementi costitutivi della barriera protettiva della pelle  assieme ad altre proteine, come la cheratina.

 

 

ACIDO IALURONICO.

Cos’è l’acido Ialuronico?

L’acido ialuronico (HA), noto anche come ialuronico o ialuronato, è un carboidrato, più specificamente un mucopolisaccaride presente, per natura,  in tutto il corpo umano. Può essere composto da diverse migliaia di zuccheri (carboidrati). La sua funzione nel corpo è, tra l’altro, quella di legare l’acqua e di lubrificare le parti mobili del corpo, come le articolazioni e i muscoli. La sua consistenza e la facilità d’uso da parte dei tessuti, gli permettono di avere una funzione benefica quando viene impiegato nelle formazioni dei prodotti per la cura della pelle, essendo esso un eccellente idratante. L’Acido Ialuronico è una delle molecole più idrofile (ossia amanti dell’acqua) che esistono. E, proprio per questi benefici che offre al corpo umano, può essere descritto come “idratante naturale per eccellenza”.Tuttavia,  il corpo umano ha bisogno di rifornirsi continuamente per via del suo ciclo di vita molto breve.

Dove si trova.

L’Acido Ialuronico si trova naturalmente in quasi tutte le cellule del corpo e sopratutto, in alte concentrazioni, in aree  specifiche del corpo. Anche se questo elemento si trova naturalmente nella maggior parte delle cellule del corpo, è maggiormente localizzato nel tessuto cutaneo, che ne contiene più del 50% di quello cntenuto nel corpo, sia nelle aree dermiche profonde sottostanti che negli strati superiori visibili dell’epidermide.

Curiosità: l’acido ialuronico aiuta a mantenere la forma dei nostri bulbi oculari.

Qual è la connessione tra acido ialuronico e collagene?

La pelle giovane è liscia ed elastica e contiene grandi quantità di Acido Ialuronico che aiuta a mantenere la pelle giovane e sana. L’Acido Ialuronico fornisce un’idratazione continua alla pelle incorporando acqua fin a  1000 volte il suo peso. Con l’età, la capacità della pelle di produrre Acido Ialuronico diminuisce, e con essa diminuisce anche la capacità della pelle di trattenere l’acqua. Il risultato è che la pelle diventa più secca e perde la sua capacità di mantenere l’idratazione. L’acido ialuronico riempiendo dello spazio lasciato vuoto: si lega all’acqua e mantiene così la pelle compatta e priva di rughe.

Infatti, rappresentando ben il 15% del nostro peso, la pelle è l’organo più esteso del corpo. L’Acido Ialuronico e il collagene sono elementi vitali per mantenere gli strati e la struttura della pelle. Il collagene conferisce alla pelle compattezza, mentre l’Acido Ialuronico nutre e idrata il collagene. Il collagene è continuamente circondato e nutrito dalla sostanza gelatinosa Acido Ialuronico. Le cellule di collagene potrebbe essere immaginate come delle fibre elastiche, che tendono la pelle, restituendole la forma originaria quando è sollecitta. Infatti, il collagene funziona come un elastico, ma è capace di estendersi un milione di volte, ma non potremmo farlo senza un supporto di idratazione a base oleosa. Quando, col tempo, quellelastico che è la nostra pelle si stira’ eccessivamente, la pelle diventa cadente e secca e, molto probabilmente, sarà destinata a rompersi. L’Acido Ialuronico mantiene il collagene, aquindi la pelle, umido ed elastico.

Quali sono le proprietà dell’acido ialuronico er la pelle?

È un umettante e viene assorbito meglio nella pelle.

Anche il diametro dell’acido ialuronico è importante: infatti ne determina la capacità di penetrare nella pelle. Uno studio recente Acido Ialuronico esaminato l’efficacia di un acido nano ialuronico topico a basso peso molecolare, scoprendo l’esistenza di sostanze  al di sotto dei 500 kD. Inoltre, non è un mero umettante. Questo significa che cattural ‘umidità e la trattiene, in modo che la pelle possa assorbirla.

Fortifica la barriera lipidica.

L’Acido Ialuronico fortifica le barriere naturali della pelle, aiutando a imprigionare l’umidità, conferendo un effetto idratante ancora piùi ntenso che,  con il tempo,  non solo può contribuire a rallentare il deterioramento della barriera lipidica, ma riesce anche a proteggerla e rinforzarla.

Migliora la texture della pelle

L’Acido Ialuronico ha la capacità di rimpolpare e aiutare a trattenere gli oli idratati,  assorbendo l’umidità dall’aria e ospitando una quantità di acqua pari a 1.000 volte il suo peso, aiutando pertanto a migliorare la struttura della pelle.

Diminuisce  la profondità delle rughe.

L’acido ialuronico forma una barriera sulla pelle, promuovendo un effetto levigante. Tuttavia, visto che, come detto, la sua funzione è quella di riempire la pelle, non riesce a penetrarla, per eliminare del tutto le rughe. Quando la pelle è protetta e idratata, può verificarsi un aumento della produzione di cellule cutanee, poiché la pelle non impegnata a favorire il processo di idratazione della pelle. Questo fa in modo che le cellule cutanee siano più lisce e carnose. Attenzione: la pelle intorno agli occhi è una delle prime aree che sviluppa linee sottili e rughe. Ricordati di agire quanto prima, utilizzando una crema per gli occhi per non lasciare scoperta questa importante zona..

Rende la  pelle più sana e più elastica.

L’Acido Ialuronico aiuta ad aumentare il tasso di idratazione della pelle,  riducendo la formazione di linee sottili e rughe. L’Acido Ialuronico Può lenire gli arrossamenti e le dermatiti e rendere la pelle più soda.

Aumenta la resilienza della pelle.

Quando la barriera lipidica viene ulteriormente potenziata e protetta dall’acido ialuronico, la pelle può difendersi dai fattori ambientali, dall’invecchiamento e dalle sostanze inquinanti. Quando non combatte queste tossine, la pelle diventa meno rugosa, più luminosa e tonica ed elastica per più tempo.

Guarisce le ferite

L’applicazione di acido ialuronico direttamente su una ferita aperta può accelerare il processo di recupero.

Combatte le infiammazioni

L’infiammazione abbatte il livelli di collagene e di acido ialuronico. Un integratore di collagene è sicuramente utile per riparare e rigenerare le cellule danneggiate e sostenere la struttura della pelle.

Combatte la pigmentazione.

Favorendo il ricambio cellulare, l’acido ialuronico aiuta anche a ridurre e prevenire le macchie legate all’età e i problemi di pigmentazione.

Promuove la pelle più chiara.

Quando la pelle grassa viene privata dell’acqua, si sovra-compensa per idratare la pelle producendo olio. Attenzione: ricorda sempre che anche le pelli grasse e acneiche hanno o bisogno di idratazione.

Si conclude qui la prima parte di questa guida che esamina gli ingredienti fondamentali della tua beauty routine in base alla loro funzione. La prossima settimana, ci occuperemo degli antinfiammatori. Non perderla.