LA GUIDA ANTI-AGING DI MILOON: Parte 4.

 

miloon antiaging guide blog

 

Grazie al ruolo sempre maggiormente centrale svolto dallo stile di vita e dal benessere, gli antiossidanti ricoprono un ruolo fondamentale nella cultura contemporanea. Potrei scommettere che recentemente avrai letto di loro almeno un milione di volte sui social media (se segui miloon.eu e il nostro magazine K-Beauty, dirai che ci piace vincere facile).

Gli antiossidanti fanno notizia. Si parla di loro quando si sogna di invertire lo scorrere del tempo e di diminuire i segni dell’età. Ma sei davvero sicura di sapere cosa sono gli antiossidanti e come funzionano? Abbiamo deciso che era ora di andare in profondità una volta per tutte. Comincia il viaggio nel fantastico mondo degli antiossidanti con la quarta e ultima parte delle Guide di K-Beauty di Miloon dedicate all’anti-age.

INTRODUZIONE: IL LIVELLO MOLECOLARE.

 

 

Per capire cosa sono gli antiossidanti e come funzionano è necessario riprendere in mano il nostro libro di chimica delle superiori e fare un focus a livello molecolare.

Questo perché In realtà, gli antiossidanti sono molecole. Ma cosa sono sono le molecole?

Iniziamo dalla base. Composto da un nucleo, protoni ed elettroni che ruotano attorno al nucleo, un atomo è il costituente dell’intero universo. Una combinazione di più atomi si chiama Molecola. Il corpo umano è costituito da sostanze come grassi, proteine ​​e DNA, che possono essere fondamentalmente immaginate come grandi molecole costituite da centinaia di atomi uniti.

Gli elettroni (E) trasportano una carica negativa (-).

I protoni (P) (sfere rosse) nel nucleo portano una carica positiva (+).

Proviamo ad analizzare come funzionano gli antiossidanti.

Gli esseri umani e altri organismi mantengono la loro struttura e funzione per reazioni chimiche. Tutte le reazioni chimiche necessarie per sostenere la vita sono comunemente definite metabolismo. Attraverso queste reazioni chimiche, le molecole più grandi vengono scomposte in molecole più piccole e le molecole più piccole sono a loro volta organizzate in molecole più grandi. Però, affinché una molecola sia stabile, deve contenere la giusta quantità di elettroni.
Il problema comincia quando una molecola perde un elettrone, senza che questa perdita sia prevista. Il che significa che può trasformarsi in un radicale libero.

Cosa sono i radicali liberi? I radicali liberi sono molecole instabili nelle cellule. Queste hanno una carica elettrica che, in virtu di questo, permette loro di reagire con altre molecole (come il DNA) e danneggiarle. Possono anche generare reazioni a catena, in cui le molecole che vengono in questo modo danneggiate, si trasformano esse stesse in radicali liberi. È qui che entrano in gioco gli antiossidanti.

COME FUNZIONANO GLI ANTIOSSIDANTI?

Quando una molecola perde un elettrone, si può trasformare in un radicale libero. In questo caso, la molecola antiossidante interviene e “dà” al radicale libero un elettrone, neutralizzandolo efficacemente.

ECCO COME SUCCEDE.

 

 

Il processo che regola gli antiossidanti fa in modo che essi riescano a donare elettroni ai radicali liberi, che li neutralizza, impedendo loro di causare danni.

DA DOVE VENGONO I RADICALI LIBERI?

Senza antiossidanti, i radicali liberi distruggerebbero il nostro corpo molto rapidamente. I radicali liberi sono il prodotto del metabolismo, e svolgono funzioni importanti che sono essenziali per la nostra sopravvivenza. Infatti, per esempio, le cellule immunitarie del corpo usano i radicali liberi per uccidere i batteri che cercano di infettarlo.

LO STRESS OSSIDATIVO.

Per funzionare perfettamente, il nostro corpo necessità di mantenere un equilibrio elettrico costante. Ecco perché abbiamo sempre bisogno di avere la giusta quantità di radicali liberi e la giusta quantità di antiossidanti. Solo in questo modo tutte le funzioni del nostro organismo possono essere mantenute a livello ottimale. Ma è quando questo equilibrio viene interrotto, allora  i problemi iniziano a sorgere.

Quando i radicali liberi (proossidanti) sono più numerosi degli antiossidanti, si genera nei tessuti quello stato che viene comunemente definito stress ossidativo. Durante lo stress ossidativo, delle importanti molecole nel corpo possono venir danneggiate in maniera sempre più importante, fino a provocare la morte cellulare.

Nel nostro stile di vita, ci sono importanti cause di stress ossidativo, determinate come abbiamo visto da una formazione fuori controllo dei radicali liberi:

– Inquinamento dell’aria.

– Fumo di sigaretta.

– Assunzione di alcol.

– Tossine.

– Livelli elevati di zucchero nel sangue.

– Consumare grandi quantità di acidi grassi polinsaturi.

– Radiazioni, incluso l’eccessivo prendere il sole.

– Infezioni da batteri, funghi o virus.

– Eccessivo apporto di ferro, magnesio, rame o zinco.

– Troppo poco ossigeno nel corpo.

– Troppo ossigeno nel corpo.

– Esercizio intenso e prolungato, che causa danni ai tessuti .

– Eccessivo apporto di antiossidanti, come le vitamine C ed E.

– Carenza di antiossidanti.

Lo stress ossidativo prolungato porta ad un aumento del rischio di insorgenza di problemi di salute, come le malattie cardiovascolari e alcuni tipi di cancro, oltre che alla generazione più classica dei tessuti: il processo di invecchiamento.

Gli antiossidanti sono essenziali per la vita e si trovano in tutti i tipi di alimenti. Infatti, la nostra dieta è una fonte essenziale di antiossidanti. Questi si trovano in natura, contenuti negli alimenti di origine vegetale e animale, specialmente nella verdura, nella frutta e le bevande come caffè e tè.

In realtà, gli antiossidanti sono essenziali per la sopravvivenza di tutti gli esseri viventi.

Il corpo umano ne genera alcuni , come il glutatione, antiossidante cellulare. Le piante e gli animali, e tutte le altre forme di vita, hanno le loro difese contro i radicali liberi e i danni ossidativi che questi creano. Per questo, gli antiossidanti si trovano praticamente in tutti gli alimenti di origine vegetale e animale.

Ottenere gli antiossidanti dagli alimenti è decisamente importante: questo perché la nostra vita dipende dall’assunzione di alcuni antiossidanti – vale a dire, vitamina C e vitamina E. I benefici per la salute associati ad una dieta ricca di elementi vegetali sono, almeno in parte, dovuti all’ampia diversità di antiossidanti che questi forniscono.

Anche i prodotti a base di carne e pesce contengono antiossidanti, ma in quantità minore rispetto a frutta e verdura. Le bacche sono una fonte particolarmente buona.

Poi ci sono molte altre buone fonti di antiossidanti … tra cui tè verde, caffè e cioccolato fondente.

Gli antiossidanti possono aumentare la durata di conservazione dei prodotti alimentari sia naturali che lavorati industrialmente. Pertanto, sono frequentemente utilizzati come additivi alimentari. Ad esempio, la vitamina C viene spesso aggiunta agli alimenti lavorati per il suo effetto conservante.

TIPI DI ANTIOSSIDANTI DIETETICI.

Una dieta può offrire molti diversi tipi di antiossidanti. Queste sostanze possono servire a varie altre funzioni, anche non strettamente correlate all’attività antiossidante. Infatti, esiste un’enorme varietà di diversi antiossidanti presenti negli alimenti. Queste possono essere categorizzate in due grandi gruppi: gli  antiossidanti idrosolubili e quelli liposolubili.

Gli antiossidanti idrosolubili sono solubili in acqua. Svolgono le loro azioni nel fluido, lavorando attraverso la membrana interna ed esterna delle cellule. Invece, gli antiossidanti liposolubili agiscono principalmente nelle membrane cellulari.

Tra gli antiossidanti alimentari i più importanti troviamo:

– Vitamina C: uno dei più importanti antiossidanti idrosolubili e un nutriente essenziale per la dieta.

– Vitamina E: il principale antiossidante liposolubile che svolge un ruolo fondamentale nella protezione delle membrane cellulari dal danno ossidativo.

– Flavonoidi: un grande gruppo di antiossidanti presenti negli alimenti vegetali, dai molteplici effetti benefici sulla salute.

DIFENDERSI DALLO STRESS OSSIDATIVO.

Cominciamo col dire che è impossibile ridurre l’esposizione i radicali liberi e, conseguentemente, lo stress ossidativo. Tuttavia, ci sono delle semplici regole per minimizzare gli effetti sul tuo corpo. La prima cosa  è aumentare i livelli di antiossidanti e diminuire la formazione di radicali liberi.

Un metodo per prevenire lo stress ossidativo è quello i assumere la quantità ottimale di antiossidanti grazie alla nostra dieta. Mangiare cinque porzioni al giorno di una varietà di frutta e verdura a tua scelta tra quelle elencate è sicuramente il modo migliore per fornire al tuo corpo ciò di cui ha bisogno per permettere la produzione di antiossidanti. Esempi di frutta e verdura ricchissime di antiossidanti includono:

– Frutti di bosco

– Ciliegie

– Agrumi

– Prugne

– Foglia di colore verde scuro

– Broccoli

– Carote

– Pomodori

– Olive

Altri esempi di fonti di antiossidanti alimentari includono:

– Pesce e noci

– Vitamina E

– Vitamina C

– Curcuma

– Tè verde

– Melatonina

– Cipolla

– Aglio

– Cannella

Il nostro lifestyle, quando è sostenuto da scelte sane, può prevenire o ridurre in maniera significativa lo stress ossidativo. Eccone alcune:

Allenarsi in maniera regolare e moderata.

Questo aspetto promuove la formazione di antiossidanti naturali al massimo, mentre riduce i danni causati dallo stress ossidativo. L’esercizio fisico regolare è legato a una maggiore durata della vita, a una minore effetto dell’invecchiamento, accompagnata da riduzione del rischio di cancro e malattie.

Non fumare.

Evita anche l’esposizione al fumo passivo.

Usare cautela con prodotti chimici.

Ciò include anche i prodotti chimici per la pulizia. E’ importante evitare l’esposizione non necessaria alle radiazioni e ad agenti chimici, come i pesticidi usati sui prodotti alimentari o nel giardinaggio.

Ama l’ambiente.

Iniziative eco-compatibili come il carpooling aiutano a ridurre la produzione di radicali liberi per te e la tua comunità.

Indossa sempre  la protezione solare.

La protezione solare previene i danni della luce ultravioletta sulla pelle.

Diminuisci l’assunzione di alcol.

Dormi molto.

La giusta quantità di sonno è molto importante per mantenere e rispettare l’equilibrio dell’organismo.  La funzione cerebrale, la produzione di ormoni, quella di antiossidante e dei radicali liberi, oltre ad una miriade di altri aspetti, sono tutti influenzate dal sonno.

Evita l’eccesso di cibo.

Studi accademici hanno dimostrato che grandi quantità di cibo e mangiare costantemente e continuativamente,  mantengono il corpo in uno stato di stress ossidativo più spesso che se si mangiasse a intervalli opportunamente distanziati o se si assumono porzioni più piccole e moderate.